Indietro

Relazione sulla piattaforma europea contro la povertà e l’esclusione sociale

15/11/2011

Relatore: Frederic Daerden (S & D)   A7-0370/2011


Ho votato a favore della relazione Daerden, che pone l'accento su un aspetto molto preoccupante dell'attuale crisi economica. Negli ultimi anni, infatti, si registra un aumento dei cittadini Ue in difficoltà economiche: si contano oltre 80 milioni di persone minacciate dalla povertà, di cui 20 milioni sono bambini.

Nonostante il concreto impegno europeo, la povertà e l’esclusione sociale registrano notevoli aumenti colpendo - ovviamente - le fasce più deboli della società. Ecco perché ho votato a favore di tale relazione.
Pur consapevole che la lotta alla povertà rientra essenzialmente nelle competenze degli Stati, e' tuttavia fuor di dubbio che l’Unione debba svolgere un ruolo attivo e più incisivo in materia di sensibilizzazione, coordinamento e finanziamento, in quanto la riduzione della povertà rappresenta un volano per la crescita.

Nel quadro della strategia EU 2020, il cui obiettivo e' ridurre di 20 milioni i cittadini Ue in situazione di precarietà economica, è necessario fornire risposte integrate che coinvolgano tutte le istituzioni, dall'Europa ai singoli Paesi e territori, promuovendo l’innovazione, l’ottimizzazione dei fondi europei e una maggiore efficienza della previdenza sociale.

Per garantire una crescita sostenibile è necessario mettere al centro del progetto europeo le categorie più vulnerabili.